Vacanza al mare nella città vecchia di Corfù

vacanze mare

Corfù è considerata una delle isole più affascinanti e scenografiche della Grecia. La città vecchia rappresenta un incrocio di culture e di storie antiche, che legano la cultura bizantina a quella veneziana e regalano ai viaggiatori scenari molto intriganti, come le stradine strette e affollate del centro. L’isola è abbracciata dal mare e la città vecchia è delimitata dalla presenza di due antiche fortezze e dalle storiche mura che la circondano. Nel corso degli anni, la città vecchia è cresciuta e si è espansa, dimenticando talvolta le costruzioni basse originarie e sviluppandosi molto in altezza.

Il centro storico regala però ancora adesso scorci molto belli, che hanno per protagoniste indiscusse le casine in pietra con soffitta in legno, caratterizzate dalle tipiche tegole realizzate a mano. L’isola di Corfù è stata, dalla notte dei tempi, vittima di assalti e di conquiste che hanno lasciato ricche testimonianze storiche dei popoli che l’hanno vissuta. Il quartiere più affascinante della città vecchia è considerati il Campiello, caratterizzato da vicoli strettissimi che in lingua locale vengono chiamati “kantounia”. I vicoli sono legati ad alti edifici e l’urbanistica del luogo mostra pozzi veneziani, scalinate realizzate con bianca pietra e tante piazzette lastricate che nascondo incantevoli cortili.

Una volta visitato il quartiere di Campiello, il viaggiatore può avventurarsi nel quartiere Spilla, dove si trova l’edificio più antico della città datato 1497. Di questo edificio si racconta che il balcone sia identico a quello della storia di Romeo e Giulietta. Le intricate viette sono ancora una volta il preludio a paesaggi molto scenografici. Su tutti merita di essere considerata la grande piazza Spianada e il lungo viale con portici che la costeggia. Chi ama passeggiare, che si tratti di abitanti locali che di turisti, non perde occasione per passare davanti a questa meraviglia, perché si tratta di una grande aerea verde che divide la città dall’imponente fortezza vecchia. La piazza viene chiamata così, quindi ‘spianata’ perché non vi sono edifici.

La ragione è storica, perché la Spianada venne edificata sotto la dominazione della Repubblica Serenissima e venne adibita ad area di fuoco per i cannoni della Vecchia Fortezza. Al giorno d’oggi una buona parte della Spianada è occupata dai parcheggi e un’altra a parco, mentre nell’area nord si trova il campo da cricket che venne realizzato dagli inglesi nel loro periodo di occupazione. Passeggiando in questa area della città si possono ammirare molti rimandi e monumenti storici e un ricordo del periodo in cui Corfù subì la dominazione francese. Si tratta del Liston, uno degli edifici considerati più belli e interessanti della città vecchia. Il Liston è stato progettato dall’ingegnere francese Lesseps ispirandosi la Rue Rivoli di Parigi e vanta un portico ricco di caffè e di negozi.

La città vecchia di Corfù rappresenta un viaggio indimenticabile e di eccezione anche per chi ha deciso di visitare l’isola solo ed esclusivamente per dedicarsi ad una meravigliosa vacanza al mare. Il fascino della città vecchia è, infatti, molto intenso, soprattutto al tramonto, quando gli edifici e la fortezza si illuminano di riflessi dorati con sfondo l’azzurro profondo del mare greco.

Ti potrebbe interessare anche: