Consumi delle stufe a bioetanolo e costi del combustibile

consumi e costo del bioetanolo

Sono sempre maggiormente diffuse le stufe a bioetanolo ma, anche caminetti ed accessori decorativi con fiamma. Si tratta di una scelta pratica e rapida ad integrazione del proprio impianto di riscaldamento. Può essere utilizzato anche senza canna fumaria. In questo articolo ci occuperemo di capire bene quali sono i consumi delle stufe a bioetanolo ed il costo di questo combustibile liquido ecologico

Il prezzo di una stufa a bioetanolo si aggira, mediamente, tra i 200 ed i 600 euro, a seconda della potenza.  Il consumo della stessa, dunque, dipende proprio da questa variabile. Esistono infatti modelli che generano fiamme da 1Kw/h ed altri caminetti o stufe che possono arrivare anche a 10 Kw/h.

Generalmente, le stufe più commercializzate, attualmente, sviluppano 3 Kw/h di calore. Sulla base di questa considerazione si può ipotizzare un costo medio per quanto riguarda il combustibile, di circa 0.80 centesimi per ogni ora di accensione, pari a 19.20 euro di consumo giornaliero se restasse in funzione per 24 ore consecutive.

Capita molto spesso che si metta a confronto una stufa a pellet con una a bioetanolo, per valutare quale delle due è più conveniente. In fase di considerazioni va tenuto presente che, ce utilizzato correttamente il riscaldamento a combustibile liquido può rappresentare l’unica possibilità di avere una fiamma in casa senza bucare per forza le pareti di casa per installare la canna fumaria oltre a far risparmiare anche molto denaro in fatto di consumi e spese di manutenzione.

Ti potrebbe interessare anche: