Collezionisti: cosa comprano e dove vanno a trovare gli oggetti da collezione usati?

Scene of the traditional flea market of Porta Portese in Rome, Italy

Una delle domande che ci poniamo maggiormente è quali siano gli oggetti rari che possono valere una fortuna e che sono ricercati con particolare insistenza dai collezionisti. Magari nella nostra soffitta abbiamo uno di questi oggetti vintage e non sappiamo neanche quanto vale. Di seguito esporremo quali sono gli oggetti più ricercati dai collezionisti e antiquari e che sono disposti a pagare un bel gruzzoletto.

I vecchi dischi in vinile

Scomparsi da diversi anni, prima per l’avvento dei Compact Disc e successivamente con l’avvio della digitalizzazione della musica, i dischi in vinile rappresentano una vera e propria rarità. In base all’artista e al genere, i dischi possono rappresentare davvero un’ottima fonte di guadagno: basti pensare che l’album dal titolo Diamond Dogs di David Bowie del 1974 è stato recentemente venduto per la cifra interessante di 3500 dollari. Frugare tra i vecchi dischi in cantina o riposti in soffitta può comportare davvero l’entrata di una somma di denaro interessante.

I video games di trenta anni fa

Anche se oggi consolle e videogames virtuali la fanno da padrone, i vecchi videogiochi vintage, come i primi modelli di Nintendo, mantengono ancora inalterato il loro fascino. Diversi collezionisti e amanti di antiquariato sono disposti a pagare una discreta cifra per accaparrarsi le prime edizioni dei giochi di Super Mario RPG, Mega Max X3, Harvest Moon, Chrono Trigger e il celebre Little Samson per il Nintendo originale. Alcuni di questi giochi negli Stati Uniti sono stati venduti per cifre molto vicine ai 1000 dollari.

Un oggetto evergreen: la sedia a dondolo

La sedia a dondolo è un classico oggetto dei nostri nonni che in molti casi è stata riposta in soffitta e messa lì a prendere polvere. Molti collezionisti di oggetti d’epoca sono molto interessati alle sedie a dondolo, specie quelle realizzate interamente a mano. La valutazione di questi oggetti sta conoscendo un trend in continuo aumento e vengono presi anche altri elementi come la capacità della sedia di dondolare facilmente. Il prezzo pagato dai collezionisti oscilla mediamente tra i 200 e i 300 euro.

Un mercato in crescita: libri e fumetti vintage

Cosa c’è di meglio che avere in mano un buon libro e sfogliarne le pagine? La stessa cosa vale per i fumetti, specie di quelli vintage che da sempre attirano appassionati del genere e collezionisti. Le prime edizioni dei fumetti rari, soprattutto di quelli dai quali sono stati tratti sia film che serie televisivie, sono molto ricercate e raggiungono anche la cifra di 1000 euro. Anche per quanto riguarda i libri rari esiste un mercato fiorente e nel quale vengono scambiati volumi che possono essere considerati dei veri e propri pezzi d’arte. I collezionisti possono contare anche su un interessante sito internet, Biblio, che permettono di avere immediatamente una stima approssimativa del valore del libro che si possiede. Libri che possono davvero considerarsi delle rarità e che soprattutto si distinguono per essere tenuti in ottime condizioni possono sfiorare i 15mila dollari di quotazione.

Un classico immancabile: i gioielli

I gioielli della nonna possono essere con tutta probabilità una buona fonte di reddito. Bracciali, orecchini e pendenti di epoca vintage possono essere la fortuna di chi li vende e la gioia di molti collezionisti. Come nel caso delle creazioni vintage di Elsa Schiaparelli, per le quali gli appassionati di oggetti antichi sono pronti a pagare cifre che arrivano fino a 100mila dollari.

Gli oggetti classici

Molto richiesti dalla maggior parte dei collezionisti ed appassionati di oggetti di antiquariato sono le lampade. Se nella soffitta se ne ritrova una della nonna, prima di pensare di buttarla via è bene aspettare un momento e verificare se non appartenga ad uno dei brand vintage che destano interesse. Infatti lampade dei marchi Handel, Pairpont e Fulper sono molto apprezzate dai collezionisti e sono arrivate ad essere valutate quasi 50mila dollari.

Francobolli e monete

Se qualcuno pensa che francobolli e monete non siano più ricercati dai collezionisti sbaglia di grosso. Rappresentano ancora un investimento di tutto rispetto: basti pensare che hanno un rendimento del 250% su 10 anni. Ovviamente non tutti i francobolli rappresentano un investimento ideale, in quanto bisogna individuare quelli per i quali è previsto un aumento di valore. Solitamente i francobolli destinati nel tempo a conoscere un accrescimento di valore sono quelli realizzati in concomitanza di eventi commemorativi o di particolari anniversari.

Anche le monete continuano ad attirare l’attenzione dei collezionisti per la loro bellezza, il volume e la varietà. Trovare la moneta giusta che sarà ricercata dai collezionisti permetterà sicuramente di fare un buon affare: anche in questo l’investimento è molto interessante e pari al 220% durante un periodo di 10 anni. Anche in questo caso le monete acquistate con maggior interesse dai collezionisti sono quelle coniate in corrispondenza di eventi particolari e per le quali la tiratura è limitata.

Modellini di automobili

I modellini di automobili che un tempo rappresentavano la principale fonte di gioco dei bambini oggi sono dei veri e propri oggetti da collezione che possono raggiungere cifre molto elevate. Le automobiline più ricercate hanno raggiunto, infatti, anche una quotazione prossima ai 25mila dollari.

Ti potrebbe interessare anche: